a dir poco

loc. avv. almeno, come minimo.
1867 [DELIN 1958]
- Ippolito NIEVO, Le confessioni di un italiano, 1867, cap. VII: "eccolo diventar segretario del Vescovo, e colla sua destrezza e co' suoi maneggi padrone a dir poco d'una diocesi".
Cfr. Gianluca Biasci, Retrodatare con il RALIP. Mille retrodatazioni da opere narrative tra Otto e Novecento, Roma, Aracne, 2012.
---
Scheda di redazione - Firenze, Liceo Machiavelli - 17/09/2018
supervisore Francesca Cialdini - UniFI