a latere

loc. agg. (lat., est.) di persona al seguito di un'altra, che affianca o di cui fa le veci.
1867 [DELIN 1925 (Zingarelli)]
- Ippolito NIEVO, Le confessioni di un italiano, 1867, capitolo III: "la Contessa [...] compariva per la terza volta in cucina colla signora Veronica a latere".
Cfr. Gianluca Biasci, Retrodatare con il RALIP. Mille retrodatazioni da opere narrative tra Otto e Novecento, Roma, Aracne, 2012.
---
Scheda di redazione - 05/11/2018