a pieni polmoni

loc. avv. gonfiandoli d'aria al massimo.
1871 [DELIN 1891 (Petrocchi)]
- Giovanni VERGA, Storia di una capinera, 1871, 15 maggio: "Tu, benedetta dal Signore, che vedi il sole, che respiri l'aria libera a pieni polmoni, non puoi farti un'idea di quel senso di tenerezza che può recare la vista di una farfalla".
Cfr. Gianluca Biasci, Retrodatare con il RALIP. Mille retrodatazioni da opere narrative tra Otto e Novecento, Roma, Aracne, 2012.
---
Scheda di redazione - Firenze, Liceo Machiavelli - 24/09/2018
supervisore Francesca Cialdini - UniFI