adocchiare

v. tr. scorgere, individuare; (lett.) ravvisare, riconoscere qualcuno.
1251-1300 [GRADITe av. 1321]
- Onesto da Bologna, Rime, sec. XIII s.m. (tosc.): "Siete voi, messer Cin, se ben v'adocchio, / sì che la verità par che lo sparga / che stretta via a vo' sì sembra larga? / Spesso vi fate dimostrare ad occhio. / Tal frutto è buono che di quello il nocchio, / chi l'asapora, molt'amaror larga...".
- DANTE Alighieri, Commedia, Inf. c. 29.138, av. 1321 (fior.): "aguzza ver' me l'occhio, / sì che la faccia mia ben ti risponda: / sì vedrai ch'io son l'ombra di Capocchio, / che falsai li metalli con l'alchìmia; / e te dee ricordar, se ben t'adocchio, / com'io fui di natura buona scimia".
Vai alla voce del TLIO
---
Scheda di redazione - TLIO - 03/06/2022