al più presto

loc. avv. nel più breve tempo possibile.
1868-69 [DELIN 1871 (TB)]
- Giuseppe ROVANI, Cento anni, 1868-69, libro XI: "Perciò donna Paola desiderava che, giacchè erasi presentato un partito più che conveniente, lo si affrettasse al più presto, nella fiducia che [...] egli alla fine avrebbe fatta la cura del cuore col rimedio del tempo".
Cfr. Gianluca Biasci, Retrodatare con il RALIP. Mille retrodatazioni da opere narrative tra Otto e Novecento, Roma, Aracne, 2012.
---
Scheda di redazione - 24/10/2018