amebeo

agg. relativo a un componimento poetico nel quale due voci alternano domande a risposte.
1466 [DELIN e GRADIT 1726 (Anton Maria Salvini)]
- Luca PULCI, Driadeo d'amore, IV, 99, 4 (cit. da Id., Driadeo d'amore, a cura di P. E. Giudici, Lanciano, Carabba, 1916, p. 125), 1466: "non ho servato quel verso amebeo".
Cfr. Davide Puccini, Retrodatazioni quattrocentesche, in "Lingua nostra", vol. LXVII, f. 1-2, 2006, pp. 57-58.
---
Scheda di redazione - 20/06/2018