ammazzare il tempo

loc. verb. fare qualcosa per non annoiarsi.
1867 [DELIN 1879 (TB)]
- Vittorio IMBRIANI, Merope IV, 1867, cap. II: "la civetteria è la più bella forma del pudore, toglie brutalità a' consensi, toglie durezza a' rifiuti, lenisce molte piaghe, rende pregevoli delle inezie ed ajuta ad ammazzare il tempo: qual virtù può vantar pari meriti?".
Cfr. Gianluca Biasci, Retrodatare con il RALIP. Mille retrodatazioni da opere narrative tra Otto e Novecento, Roma, Aracne, 2012.
---
Scheda di redazione - 24/10/2018