antropoide

s. m. pongide, scimmia antropomorfa della famiglia dei Pongidi, con corpo molto robusto e arti anteriori piĆ¹ sviluppati dei posteriori, diffuso in Africa e Asia.
1871 [Lessona - A.Valle 1875]
- Cesare LOMBROSO, L'uomo bianco e l'uomo di colore. Letture sull'origine e la varietà delle razze umane, Padova, Tip. F. Sacchetto, 1871, p. 20, e altre occorrenze: "Il cervello umano differisce da quello degli antropoidi per il maggiore sviluppo delle sue pieghe [...]".
Cfr. Debora De Fazio, Cesare Lombroso e la lingua italiana. Psichiatria, etnologia, antropologia criminale nell'Italia di fine Ottocento, Galatina, Congedo Editore, 2012.
---
Scheda di redazione - 18/08/2023