approccio

s. m. tentativo di entrare in rapporto con qualcuno o qualcosa.
1883 [DELIN e GRADIT 1914 (Gramsci)]
- Gaetano Carlo CHELLI, L'eredità Ferramonti, 1883, cap. XX: "L'estate passò negli arzigogoli degli approcci preliminari sino alle ferie, che rimandarono ad epoca ancor più lontana la discussione concreta del merito".
Cfr. Gianluca Biasci, Retrodatare con il RALIP. Mille retrodatazioni da opere narrative tra Otto e Novecento, Roma, Aracne, 2012.
---
Scheda di redazione - Firenze, Liceo Machiavelli - 24/10/2018
supervisore Francesca Cialdini - UniFI