auditor

s. m. e f. inv. (fin.) (ingl.) professionista che all'interno di un'azienda esegue operazioni di auditing (revisione dei bilanci).
1963 [GRADIT 1977]
- S. Sterpi, L'"auditing" nel servizio amministrativo, in "Rivista di organizzazione aziendale, VIII, I, gennaio-febbraio 1963, p. 26: "Se il servizio di auditing è organizzato in modo serio, nessuno meglio dell'auditor può farlo poiché egli viene ad assumere, nell'organizzazione, una posizione tale da consentirgli un esame disinteressato e, quindi, obiettivo delle principali fasi del lavoro amministrativo".
Massimo L. Fanfani, Sugli anglicismi nell'italiano contemporaneo (XIII), in "Lingua Nostra", vol. LVI, fasc. 1, marzo 1995 (cit. in D'Achille 2012: 107).
---
Scheda di redazione - 11/12/2019