azzurrognolo

agg. che ha un colore azzurro pallido e sbiadito.
1729 [DELIN fine sec. XIX, GRADITe sec. XIV]
- Faustino Malaguti [trad. it. A. Selmi], Lezioni di chimica applicata all'agricoltura date dal 1852 al 1862, tradotte, col consenso dell'autore, da Antonio Selmi, Torino, Unione tipografico-editrice, 1865, vol. III, p. 301: "L'argilla scavata in un trivellamento di terreno dopo alcun tempo da bianca che era diveniva azzurrognola, condensando ossigeno". Cfr. Balducci 2002.
Cfr. TLIO, s.v.: "L'es. [di Giordano da Pisa], cit. a partire da Crusca (4), passato a TB e GDLI, potrebbe essere un falso del Redi: cfr. Volpi, Le falsificazioni, pp. 88-90"; per il DELIN il termine entra nella lingua letteraria italiana solo alla fine del XIX secolo. Tit. dell'opera originale di F. Malaguti: Chimie appliquée à l'agriculture. Précis des leçons professées depuis 1852 jusqu'à 1862.
---
Mariella Canzani - Accademia della Crusca - 08/04/2022