beccuzzare

v. bacchettare.
1882 [GRADIT 1921]
- Renato FUCINI, Le veglie di Neri, 1882, L'oriolo con cuc├╣lo: "ora su quel prato un mucchio di passerotti beccuzzano fra l'erba e si leticano tranquillamente".
Cfr. G. Biasci, Nuove retrodatazioni da testi letterari otto-novecenteschi, Roma, Aracne, 2012.
---
Scheda di redazione - UniUPO - 22/06/2020