buccinatore

s. m. propalatore di notizie, pettegolo.
1478 [GRADIT sec. XVII]
- Angelo POLIZIANO, Lettera a Lorenzo de' Medici, 8 febbraio 1478 (cit. da Prose volgari inedite e poesie latine e greche edite e inedite, a cura di I. Del Lungo, Firenze, Barbera, 1867, p. 70): "et obligherete, oltre a più oblighi, dei quali è sempre buccinatore, il vostro Messer Joviano".
Cfr. Davide Puccini, Retrodatazioni quattrocentesche, in "Lingua nostra", vol. LXVII, f. 1-2, 2006, pp. 57-58.
---
Scheda di redazione - 20/06/2018