buttare la tonaca alle ortiche

loc. verb. spretarsi.
1913 [DELIN 1939-40 (Palazzi)]
- Luigi PIRANDELLO, I vecchi e i giovani, 1913, parte I: "E Mattia Gangi, che aveva buttato la tonaca alle ortiche per prender parte alla Rivoluzione, ora, asmatico, rabbioso [...] insegnava nel ginnasio inferiore".
Cfr. Gianluca Biasci, Retrodatare con il RALIP. Mille retrodatazioni da opere narrative tra Otto e Novecento, Roma, Aracne, 2012.
---
Scheda di redazione - 05/11/2018