come un sol uomo

loc. avv. tutti insieme, con perfetta coordinazione dello sforzo.
1868-69 [DELIN 1877 (Fanfani-Arlìa)]
- Giuseppe ROVANI, Cento anni, 1868-69, libro IX: "ma foss'ella o non fosse una piazza, alla vista del carrozzone di casa V..., sorse tutta come un sol uomo, mandando tali evviva da intronarne l'aria".
Cfr. Gianluca Biasci, Retrodatare con il RALIP. Mille retrodatazioni da opere narrative tra Otto e Novecento, Roma, Aracne, 2012.
---
Scheda di redazione - 31/10/2018