convenzionalità

s. f. l'essere convenzionale.
1892 [GRADIT 1898]
- Italo SVEVO, Una vita, 1892, cap. XII: "Mentre si abbandonava a delle sentimentalità di proposito, perché gli sembrava che così fosse suo dovere, ne sentiva la convenzionalità senza sangue e senza vita".
Cfr. Gianluca Biasci, Retrodatare con il RALIP. Mille retrodatazioni da opere narrative tra Otto e Novecento, Roma, Aracne, 2012.
---
Scheda di redazione - 31/10/2018