d'obbligo

loc. agg. obbligatorio.
1868-69 [DELIN 1869 (Tarchetti e TB)]
- Giuseppe ROVANI, Cento anni, 1868-68, libro IX: "La corsa della carrozza [...] doveva assomigliare ad un lungo viaggio, perchè i cavalli avevano a camminare di passo [...], e perchè ad ogni momento era d'obbligo una fermata per rispondere agli evviva ed alle cortesie di chi stava banchettando".
Cfr. Gianluca Biasci, Retrodatare con il RALIP. Mille retrodatazioni da opere narrative tra Otto e Novecento, Roma, Aracne, 2012.
---
Scheda di redazione - Firenze, Liceo Machiavelli - 01/11/2018
supervisore Francesca Cialdini - UniFI