dare ragione a qualcuno

loc. verb. riconoscere la giustezza dei suoi argomenti.
1867 [DELIN 1872 (TB)]
- Vittorio IMBRIANI, Merope IV, 1867, cap. VII: "Vinto da quell'affettuosa dolcezza le avrei dato ragione, promettendo qualunque cosa".
- Ippolito NIEVO, Le confessioni di un italiano, 1867, cap. I: "La Pisana [...] a tre anni conosceva già certe sue arti da donnetta per invaghire di sé, e avrebbe dato ragione a color che sostengono le donne non esser mai bambine, ma nascer donne belle e fatte".
Cfr. Gianluca Biasci, Retrodatare con il RALIP. Mille retrodatazioni da opere narrative tra Otto e Novecento, Roma, Aracne, 2012.
---
Scheda di redazione - 01/11/2018