debito d'onore

loc. sost. debito derivante da un obbligo non giuridico.
1890 [DELIN 1918 (Panzini)]
- Emilio DE MARCHI, Demetrio Pianelli, 1890, parte I: "- Senti, ti faccio anche una cambiale, se vuoi-. 'Che cambiale! Non posso, perché non ne ho'. - Sai, son debiti d'onore!-. 'Che onore d'Egitto! l'onore è quando si lavora e si paga il lavoro degli altri'".
Cfr. Gianluca Biasci, Retrodatare con il RALIP. Mille retrodatazioni da opere narrative tra Otto e Novecento, Roma, Aracne, 2012.
---
Scheda di redazione - 05/11/2018