dottrinariamente

avv. da un punto di vista esclusivamente teorico.
1835 [GRADIT av. 1883]
- Secondo Laura, Trattato di medicina legale, Torino, Camilla e Bertolero Editori, 1874, p. 299: "le forme più singolari ed indeterminabili dottrinariamente ed aprioristicamente". Cfr. Matt 2007.
---
Raphael Merida - UniME - 10/07/2018