espresso

s. m. lettera o plico urgente, e forse il vettore di tale lettera o plico.
1798 [DELIN 1841 (S. Pellico), GRADIT 1804]
- "Gazzetta Nazionale della Liguria", 30 giugno 1798, p. 23, colonna 1: "Un espresso, giunto questa mattina al Direttorio, ha recato la notizia, che i nostri valorosi Repubblicani sono di nuovo alle mani coi Piemontesi".
Cfr. Fiorenzo Toso, Nuove retrodatazioni da testi del periodo rivoluzionario (1797-1806), in "Lingua e stile", vol. XLIV, f. 2, 2009, pp. 209-230.
---
Scheda di redazione - Firenze, Liceo Machiavelli - 08/06/2018
supervisore Francesca Cialdini - UniFI