gnola

s. f. (vc. onomatopeica, vc. reg. emil.) lamento insistente e noioso, lagna.
1905 [GRADIT 1967]
- Edmondo DE AMICIS, L'idioma gentile, 1905, cap. I: "non รจ rarissimo il sentir da loro, anche da gente colta, ghignoso per 'antipatico', gnola per 'seccatura', benzolino per 'panchetto'.
Cfr. Gianluca Biasci, Retrodatare con il RALIP. Mille retrodatazioni da opere narrative tra Otto e Novecento, Roma, Aracne, 2012.
---
Scheda di redazione - 05/11/2018