guastarsi il sangue

loc. verb. (fig.) irritarsi, andare in collera.
1881 [DELIN 1887 (Petrocchi)]
- Giovanni VERGA, I Malavoglia, 1887, cap. II: "Don Silvestro, lui, si divertiva a vedere come si guastavano il sangue per raddrizzare le gambe ai cani, senza guadagnarci un centesimo".
Cfr. Gianluca Biasci, Retrodatare con il RALIP. Mille retrodatazioni da opere narrative tra Otto e Novecento, Roma, Aracne, 2012
---
Scheda di redazione - 05/11/2018