lilla

s. m. inv. e agg. inv. indaco, colore tra il rosa e il viola tipico dell'omonimo fiore.
1807 [DELIN 1813 s.m. (O. Targioni Tozzetti), 1912 agg. (Pascoli)]
- "Corriere delle Dame", Milano, 11 ottobre 1807: "Fra le novità di capriccio figurano assai le palatine di seta formate con tante liste di taffettano ben tagliate e orlate, di color lilla, rosa, lapis o pistacchio". [agg.]
- "Corriere delle Dame", Milano, 4 ottobre 1809, p. 279: "Le modiste non usano più tanto di guarnire a cordonetti i cappelli: esse lo fanno parcamente, accordando [...] il lilla col pistacchio". [s. m.]
Cfr. G. Sergio, Parole di moda. Il "Corriere delle Dame" e il lessico della moda nell'Ottocento, Milano, Franco Angeli, 2010.
---
Scheda di redazione - 21/06/2018