orittologo

s. m. studioso di orittologia.
1768 [GDLI 1806]
- Giornale d'Italia spettante alla scienza naturale, e principalmente all'agricoltura, alle arti, ed al commercio, tomo quarto, Venezia, appresso Benedetto Milocco, 1768, p. 11: "Le Ostraciti minime fasciate esteriormente, che a torto da qualche Orittologo Veronese sogliono essere poste tra gli Opercoliti".
- Alberto Fortis, Viaggio in Dalmazia, 1774, cit. da Luca Clerici (a cura di), Scrittori italiani di viaggio. Volume primo 1700-1861, Milano, Mondadori, 2008, pp. 1373-74: "Dopo l'esame ch'io ho talvolta de' sistemi e classificazioni ordinate da' più rinomati orittologi, confrontando fossili colle descrizioni risguardanti la loro genesi, mi è sembrato di trovare che la natura fosse stata mal interpretata da' principali suoi sacerdoti".
Cfr. Mario Piotti, Retrodatazioni di viaggio, in "Italiano LinguaDue", vol. V, n. 1, 2013, pp. 207- 242.
Vedi il collegamento esterno
---
Scheda di redazione - Firenze, Liceo Machiavelli - 07/06/2018
supervisore Francesca Cialdini - UniFI