otium

s. m. inv. presso gli antichi Romani, tempo libero dal lavoro, dedicato spec. alla riflessione, allo studio, alla lettura.
1852
---
Ludovica Maconi - UniUPO - 08/09/2017