palazzato

agg. costellato da palazzi.
1685 [GRADIT 1962 (E. De Amicis)]
- Edmondo DE AMICIS, L'idioma gentile, 1905, cap.I: "dite spesso buono per 'bello' e bello per 'buono' [...] e questa, senz'altro, per 'questa città' e anche casa palazzata per 'palazzo' ". Cfr. Biasci 2012.
---
Scheda di redazione - Firenze, Liceo Machiavelli - 01/11/2018
supervisore Francesca Cialdini - UniFI