raccomandatario

s. m. persona che si prende cura di chi le è stato affidato o raccomandato e che interviene in suo favore.
1841 [GDLI e GRADIT 1871]
- Amalia Nizzoli, Memorie sull'Egitto e specialmente sui costumi delle donne orientali e gli harem, 1841, p. 1183: "fu una vera imprudenza la nostra di esporci in tal modo in così rimarchevole circostanza e concorso di gente in terra turca senza avere informato prima il nostro raccomandatario dell'arrivo".
Cfr. Mario Piotti, Retrodatazioni di viaggio, in "Italiano LinguaDue", vol. V, n. 1, 2013, pp. 207- 242.
Vedi il collegamento esterno
---
Scheda di redazione - Firenze, Liceo Machiavelli - 06/06/2018
supervisore Francesca Cialdini - UniFI