ritrovatore

s. m. inventore di forme o generi letterari.
1525 [GDLI av. 1571]
- Pietro BEMBO, Prose, 1525: "delle quali [sestine] mostra che fosse il ritrovatore Arnaldo Daniello".
Cfr. Luigi Matt, Sulle prime attestazioni dei vocaboli nei dizionari, in "Studi linguistici italiani", vol. XXVIII, f. 2, 2002, pp. 272-297.
---
Scheda di redazione - Firenze, Liceo Machiavelli - 05/09/2018
supervisore Francesca Cialdini - UniFI