sgrigiolìo

s. m. lo scricchiolare continuo.
1868 [GRADIT 1960]
- Carlo Dossi, L'altrieri, si cita da Id., Opere, a cura di D. Isella, Milano, Adelphi, 1995, p. 19: "Mentre là [...] noi succiavamo il frottolare di Néncia intorno o al vécchio incantatore Merlino o allo stregazzo di Benevento, una volta, Lisa, io la scôrsi raccapricciare tutta come allo sgrigiolío di un ferro e vόlgersi, pállida, con sospetto".
---
Ludovica Maconi - UniUPO - 07/09/2017