subacuto

agg. di processo, non acuto, moderato.
1762 [GDLI 1895]
- Secondo Laura, Trattato di medicina legale, Torino, Camilla e Bertolero Editori, 1874, p. 452: "Questo genere di venefizio suole rivestire due specie di forme: la acuta e la subacuta". Cfr. Matt 2007, s.v.
---
Silvia Litterio - UniSI - 10/07/2018