xantocromia

s. f. (medic.) abnorme colorazione gialla o giallastra che si può riscontrare nel liquido cefalorachidiano in seguito a emorragia subaracnoidea o altri gravi stati patologici.
1902 [GRADIT 1961]
- "Gazzetta degli Ospedali e delle cliniche", 1902, p. 1004 (cfr. Google Ricerca Libri, in cui non è indicato il vol.): "Inoltre la colemia puà essere un’altra causa di questa xantocromia".
Cfr. G. Biasci, Storicizzazione dei lemmi XA privi di esempi nel GDLI, in "AVSI", vol. I, 2018, p. 299.
Vedi il collegamento esterno
---
AVSI - Archivio per il Vocabolario Storico Italiano - 15/07/2019