zerbinaggio

s. m. comportamento di chi soggiace completamente alla volontà altrui, pronto a farsene soggiogare e quasi calpestare.
1986 [Zingarelli17 2005]
- Patricia Caprotti, Uomo come ti vorrei, Milano, Rizzoli, 1986, p. 8: "Dopo alcuni anni di volontario zerbinaggio".
Cfr. F. Mercuri, Neologismi datati dal 2000 in poi in Z–2016 (M–Z), in "AVSI", vol. I, 2018, p. 282.
Vedi il collegamento esterno
---
AVSI - Archivio per il Vocabolario Storico Italiano - 15/05/2019